Gen
22
2015

Breve visione del Druidismo oggi

Scritto da Administrator Ultimo aggiornamento (22 Gennaio 2015)
PDFStampaE-mail


La versione originale dei Druidi, la “casta” sacerdotale degli antichi popoli celtici di Gran Bretagna,Irlanda e Gallia, sappiamo che scomparve più di un millennio fa ( quasi due) e purtroppo pochissime informazioni su di loro sono sopravvissute nei secoli: alcuni riferimenti ci sono giunti attraverso secondi e terze mani, spesso sconnesse, tramite testi di romani e greci e altre tramite leggende ed alcune storie Irlandesi scritte però secoli dopo l’evento del Cristianesimo.


 

Dobbiamo anche aggiungere che l’archeologia stessa non è stata precisa ed ha subito un continuo revisionismo e sicuramente muterà ancora in futuro, quindi anche essa è ambigua e nonostante le generazioni di duro lavoro ad opera di studiosi e archeologi, la risposta onesta alla maggior parte delle domande circa gli antichi Druidi è ancora “non lo sappiamo”.

Per circa trecento anni, però, il magro patrimonio degli antichi Druidi ha ispirato una gran moltitudine di genti nel seguire un percorso per divenire Druida.

L’impostazione storica del risveglio druidico ci aiuta a capire il perché di questa dinamica: la rinascita del Druidismo moderno ha visto la rivoluzione industriale ed il trionfo di una ideologia che vede la natura puramente come fonte di materie prime ed un posto per la discarica dei rifiuti.

Dagli albori del XVIII secolo  molti genti si sono proposti di realizzare una spiritualità ed uno stile di vita in armonia con la natura e hanno trovato negli antichi Druidi un simbolo potente alle loro speranze.

L’immagine di un sacerdote con abito e cappuccio bianco, immerso nella natura e che celebra in querceti o cerchi di pietra sotto il cielo aperto, ha ispirato Druidi d’avanguardie come John Toland e William Stukeley nel proporre un Druidismo centrato profondamente sulla Natura e rilevante per l’era moderna.

Il risultato è stato proprio la nascita del così detto “revival Druidico”, un movimento di natura spirituale che ha prosperato ormai da più di trecento anni.

Questo movimento si ispira agli antichi Druidi ma attinge liberamente in molte tradizioni spirituali di tutto il mondo, uniti da un appassionato rispetto per la Terra, intesa come essere vivente, e una tradizione di tolleranza entro il quale i Druidi di molti percorsi e culti diversi possono lavorare insieme ed in pace.

In breve, questa visione del Druidismo guida, ancora oggi, molti Druidi e ha radici profonde nell’immaginario culturale del mondo occidentale.


Ossian