Giu
21
2018

Incontrando gli Spiriti di Natura

Scritto da Administrator Ultimo aggiornamento (21 Giugno 2018)
PDFStampaE-mail


Uno dei principi fondamentali del Druidismo  e che unisce  tutte le forme moderne è insito nella riverenza e rispetto per la Natura.

Ciò si riflette nel significato originale della parola Druida, che deriva dal gaelico Drui, che ha legami con la parola proto celtica Dru che significa quercia.

Come molti sanno Plinio il Vecchio scrisse nel primo secolo d.C che i druidi gallici adoravano e compivano sacrifici all’aperto in luoghi sacri in natura, in particolare in boschi di querce. Mentre le moderne tradizioni druidiche non possono rivendicare un lignaggio ininterrotto a questi tempi, la maggior parte  dei Druidi moderni sarebbero probabilmente d'accordo sul fatto che onorare la natura costituisca una parte centrale delle loro credenze e pratiche.

Ma a cosa o a chi stiamo adorando o rendendo omaggio?

Mentre alcuni Druidi sono atei o panteisti (credendo che dio e natura siano inseparabili e uno solo), molti sono politeisti, con una credenza in molti dei, e molti altri sono anche animisti in una certa misura, credendo che tutta la natura sia viva con gli spiriti e forze spirituali. Nelle tradizioni politeiste, le divinità della natura sono all'ordine del giorno, tra cui il dio cornuto gallico Cernunnos o la dea della caccia Diana. Per gli animisti, non c'è carenza di spiriti nella natura con cui lavorare - sono letteralmente ovunque.

Nel Cerchio Druidico Italiano  gli spiriti della natura costituiscono una parte centrale dei partecipanti e sono riconosciuti e accolti nel rituale.

Possono essere riconosciuti in spiriti viventi come piante o nell’energia delle forme inanimate, tra cui pietre, corsi d’acqua, nuvole e altri fenomeni naturali, oppure li troviamo nel folklore locale tra spiriti inferiori ( gnomi, ondine, silfidi e salamandre) o superiori ( potenze delle quattro direzioni)

Mentre gli spiriti della natura ricevono spesso offerte durante il rituale, ci sono molti modi in cui possiamo collegarli nella nostra vita quotidiana per non limitarci ad un loro incontro solo durante una cerimonia.

Alcuni druidi possono scegliere di meditare all'aperto in un ambiente naturale appartato per connettersi con loro, mentre altri possono trovare ispirazione dagli spiriti della natura e onorarli attraverso opere di poesia o arte. Altri ancora possono essere motivati ​​ad agire per difendere i loro parenti selvatici e le loro case attraverso i cambiamenti nella loro vita quotidiana che riducono il loro impatto ambientale, o attraverso l'attivismo ambientale. Facendo uno sforzo cosciente per essere consapevoli della loro presenza, potremmo scoprire che ci sono molte opportunità di connettersi con gli spiriti della natura e di essere più consapevoli di come le nostre azioni possano influire su di loro, nel bene o nel male.

Alcuni druidi hanno costruito, o meglio sacralizzato, alcuni luoghi per le proprie celebrazioni ed onorare regolarmente la terra e gli spiriti della natura e coloro che vogliono connettersi con essi possono anche scegliere  di farlo separatamente dalle otto festività stagionali e possono anche recarvisi in solitudine sentendosi in una quieta riflessione, magari accompagnati da un leggere incenso per comunicare con loro e mostrare loro aspetti, quali? Sta a voi scoprirli.

Tuttavia questo tipo ti riverenza può essere svolto praticamente in ogni luogo, anche nel giardino di casa vostra o in un parco pubblico.

Se non avete mai fatto uno sforzo per entrare in contatto con gli spiriti della natura, l’idea di parlare con lo spirito di un animale può sembrarvi un po strano o addirittura imbarazzante ma ciò fa parte della normalità, perché come in ogni relazione, ci va del tempo per sentirsi a proprio agio e soprattutto per costruire una fiducia reciproca.

Un buon punto di partenza è probabilmente il vostro territorio, la vostra casa o il vostro vicinato e per prima cosa dovrete cercare di riconoscere gli spiriti che vi circondano e poterli chiamare per nome, tanto per farvi un esempio letterario provate a leggere “il segreto del bosco vecchio” di Dino Buzzati dove viene espressa, oltre ad altre tematiche esistenziali la sacralità della natura, rappresentata dal Bosco Vecchio popolato di geni, alberi viventi e animali parlanti, come non dimenticarsi del Vento Matteo che proprio come oggi, alla sera del 21 Giugno, durante i festeggiamenti della prima luna d’estate esegue un bellissimo concerto d’armonie incantate che cambiano in qualche modo i sentimenti del protagonista Colonnello Procolo.

Se volete fare amicizia con qualcuno sicuramente vi aiuterà capire con chi parlare per prima e soprattutto con adeguate ricerche e studi conoscere le piante e gli animali autoctoni che vivono nella vostra regione. Prendetevi del tempo anche per conoscere il clima, la geografia e la storia naturale della vostra zona, questo vi aiuterà anche a familiarizzare con i vostri spiriti locali della natura, compresi quelli del passato.

Dopo ciò, potreste considerare di passare un po 'di tempo in meditazione all'aperto almeno un paio di volte a settimana, invitando gli spiriti della natura a farsi conoscere senza chiedere la loro presenza. Anche l'offerta di prodotti eco compatibili può essere d'aiuto, come fiori, acqua pura o persino una poesia o una canzone. Nel corso del tempo, potreste iniziare a riconoscere alcuni volti familiari o percepire energie familiari. Alcuni potrebbero essere più disposti ad avvicinarsi, mentre altri potrebbero trattenersi ed essere più riservati. Semplicemente continuate la vostra  pratica e potreste essere sorpresi dal modo in cui reagiscono le piante e gli animali nella vostra  zona.Questo non vuol dire che sia desiderabile nutrire animali selvatici o alterare in altro modo i loro comportamenti naturali. In effetti, questo può spesso portare gli animali a sviluppare una dipendenza malsana dagli umani che può causare gravi danni. Quando si interagisce con gli spiriti della natura, è meglio mantenerli nella natura e il più selvaggio possibile. Guardate e apprezzate da lontano usando sempre limassimo del rispetto.

In questo giorno Solstiziale prendetevi un po di tempo e andate a camminare nella natura selvaggia sicuramente riceverete un messaggio un animale oppure potrete percepire magica danza tra un tiglio ed una quercia, il potere femminile e quello maschile, l’intenso profumo della notte ed il potere del tuono divino, meditate su questo sarete in perfetta connessione con uno degli spiriti del Solstizio.

Ossian