Set
16
2017

Maponos -Dio fluente di luce ed oscurità

Scritto da Administrator Ultimo aggiornamento (16 Settembre 2017)
PDFStampaE-mail

 

Maponos Dio fluente di luce ed oscurità

Cerchiamo di svelare la figura di una divinità ancora poco conosciuta in modo personale ma con l’ausilio della ricerca storica.

Un neo pagano che lavora in una particolare tradizione, ad esempio il neo druidismo, deve sempre essere coinvolto per abbinare l’esperienza presente a ciò che può essere recuperato dal passato che è ancora vibrante, insomma trovare il vecchio metodo per renderlo attuale e nuovo.

Il Dio Maponos è fonte di discussione, egli è spesso abbinato alla stagione del solstizio d’estate per la sua festività e la sua memoria, ma le divinità non possono essere fissati solo a stagioni particolari in quanto la loro natura si adatta a più periodi dell’anno in visione anche alla circolarità della triplicità del nostro cammino spirituale e religioso ma soprattutto si adattano in base a quando le loro qualità particolari assumono aspetti più evidenti.

Perché al Solstizio d’Estate e poi presente anche all’Equinozio d’Autunno?

Ott
03
2017

Celebrazione Druidica Samonios 2017

Scritto da Administrator Ultimo aggiornamento (03 Ottobre 2017)
PDFStampaE-mail

 

Il Samonios segna la chiusura dell'anno celtico.
Un nuovo anno si apre ma solo attraverso il passaggio dalla sfera luminosa a quella delle tenebre.
Samonios e' la porta di confine, come il suo speculare Beltane, ultima festa del fuoco dove troneggia l'Anziana Signora, saggia e distruttrice che insieme all'oscuro Signore dei Boschi ci porterà verso la rigenerazione della vita.

Set
22
2017

Autunno magico e delizioso

Scritto da Administrator Ultimo aggiornamento (22 Settembre 2017)
PDFStampaE-mail

 

 

Autunno magico e delizioso, la mia stessa anima è rapita, e se fossi un uccello, volerei per la terra in cerca di quelli successivi.

G.Eliot


Questo Venerdì 22 Settembre è nuovamente il tempo dell’Equinozio d’Autunno, per la seconda volta in questo anno la durata della notte e del giorno è uguale in perfetto equilibrio, ma subito dopo la notte accresce la sua lunghezza e la luce del giorno diminuisce trasformando il nostro Cerchio vitale.

In agosto, con Lugnasa, abbiamo considerato e vissuto la festività del primo raccolto e con questa viviamo il tempo del secondo, quello dei frutti più grossi, delle noci e delle bacche, dell’uva che ci darà il vino dell’ebrezza sacra e delle mele per incontrare gli spiriti dell’altro mondo.

E’ un momento di gioia e celebrazione per tutti, adulti e bambini, un momento di riflessione e di scambio, un momento per ringraziare tutte le fonti che hanno ispirato e mosso il nostro lavoro sia interiore che materiale.

Sono giorni in cui cambia la luce e dobbiamo lentamente adattarci ad unnuovo ciclo. Possiamo farlo fermandoci ancora una volta a meditare e a pianificare qualche cosa o evento per poter al meglio apprezzare i doni di questa stagione.